med europe export confindustria
Domenica, 24 marzo 2019
Social
Image
Menu
Home
Il Consorzio
Consiglio Direttivo
Network
Link
Indice Aziende
ItalianEnglishFrancaisArabic
Attività
Servizi
Come associarsi
Iniziative e progetti
Fiere e Missioni
Comunicati Stampa
Photogallery
Contatti
Il Sole 24 Ore
Borse, così le “fake news” manipolano i mercati

Brexit, Theresa May in bilico. Il ministro Hammond: «Lasciare Ue senza accordo è catastrofe»

Dall’export alle vendite: ecco i lavori dove le donne guadagnano più degli uomini

Cina, non solo economia: nel 2020 avrà anche il record dei turisti

Commerz-Deutsche due disastri, nessun campione
Per Consorziarsi

Image

Presentare domanda scritta al Consiglio direttivo del Med Europe Export. I nuovi consorziati sono tenuti a sottoscrivere una quota di partecipazione al fondo consortile.

Requisiti dei consorziati

I consorziati devono essere piccole e medie imprese che esercitano le attività di cui al primo comma, numeri 1, 2, 3 e 5 dell’art. 2195 C.C. od imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985 n. 443.
Si considerano piccole e medie le imprese industriali o commerciali che soddisfano i requisiti indicati dalla normativa vigente in materia di interventi di sostegno a favore dei consorzi per il commercio estero.

Definizione di
piccola e media impresa

La piccola impresa è tale quando ha meno di 50 dipendenti , un fatturato annuo non superiore a 7 milioni di Euro o un totale di bilancio annuo non superiore a 5 milioni di Euro e abbia il c.d. requisito di indipendenza (il capitale sociale o i diritti di voto non devono essere detenuti per il 25% o più da altre imprese non conformi alla definizione di piccola e media impresa – tranne i casi in cui l’impresa è detenuta da società di investitori pubblici, società di capitali di rischio o investitori tradizionali, o il capitale è disperso in modo tale che l’impresa dichiara di poter legittimamente presumere la sussistenza delle condizioni di indipendenza).
La media impresa deve avere meno di 250 dipendenti, un fatturato annuo non superiore a 40 milioni di Euro o un totale di bilancio annuo non superiore a 27 milioni di Euro; il requisito di indipendenza è uguale a quello summenzionato per la definizione di piccola impresa.
(rif. G.U. n. 229 dell’1/10/1997)

Art. 2195 C.C. – comma 1

Sono soggetti all’obbligo dell’iscrizione nel registro delle imprese gli imprenditori che esercitano:

1) un’attività industriale diretta alla produzione di beni o di servizi;
2) un’attività intermediaria nella circolazione dei beni;
3) un’attività di trasporto per terra, per acqua o per aria;
4) (omissis)
5) altre attività ausiliaraie delle precedenti